Dottoressa Serena Maruccia

Terapia comportamentale in caso di cistite

Terapia comportamentale in caso di cistite

Cosa fare

  • Bere 2 litri di acqua al giorno
  • Non trattenere a lungo lo stimolo minzionale
  • Svuotare la vescica prima e dopo il rapporto sessuale
  • Mantenere adeguata igiene intima utilizzando prodotti specifici e con movimenti dall’avanti verso il dietro utilizzando due salviette diverse per asciugare l’ano e la vulva
  • Cambiare con regolarità assorbenti ed indumenti intimi
  • Utilizzare biancheria intima in cotone
  • Combattere la stitichezza con una dieta adeguata > aumentare le fibre accompagnate da abbondante idratazione con regolare attività fisica
  • Non abusare di tè, caffè, alcolici e cibi speziati > sono forti irritanti della vescica

Leggi tutto

Cistite: gli errori più comuni

Spesso l’infiammazione è provocata da un batterio intestinale che colonizza le vie urinarie. Colpisce con maggiore frequenza le donne, ma anche gli uomini possono soffrirne: sono di solito infezioni complicate favorite da disturbi minzionali pre-esistenti.

Cos’è la cistite?


È una infiammazione della vescica molto fastidiosa che si presenta con dolore e bruciore alla minzione, aumento della frequenza delle minzioni, fastidio a livello dell’uretra e del basso ventre e, nei casi più gravi, con febbre e sangue nelle urine.
Spesso l’infiammazione è provocata da un batterio intestinale che colonizza le vie urinarie. Colpisce con maggiore frequenza le donne, ma anche gli uomini possono soffrirne: sono di solito infezioni complicate favorite da disturbi minzionali pre-esistenti.
La scarsa idratazione, la cattiva alimentazione, l’utilizzo di indumenti attillati e igiene intima sbagliata, sono all’origine di un aumento della diffusione della cistite.

Leggi tutto

Le domande che non ho mai fatto - 1

Quindi un urologo visita anche le donne? E per quali problemi?

Certo. L’urologo si occupa di tutte le problematiche di reni, uretere, vescica ed uretra. Ossia di quelli organi preposti alla produzione, al trasporto, allo stoccaggio ed alla eliminazione dell’urina.

Leggi tutto

Incontinenza urinaria nelle donne

L’incontinenza urinaria è la perdita involontaria di urina Si stima che circa una donna su tre soffra di questo disturbo. Le donne sono maggiormente colpite rispetto agli uomini perché l’anatomia degli organi femminili predispone a problemi dei meccanismi di tenuta ed inoltre perché il parto e le gravidanze predispongono a questi problemi. Inoltre, nelle donne in menopausa, vescica ed uretra, gli organi che, in condizioni normali regolano la minzione, sono bersaglio di importanti trasformazioni a seguito delle variazioni ormonali.

Leggi tutto